Nel 1890, in un piccolo paesino della Maurienne in Savoia, Joseph Opinel inventa il coltellino tascabile che oggi porta il suo nome.
Attualmente, Opinel è ancora gestita dai discendenti di Joseph Opinel e produce articoli di qualità a Chambéry, nel cuore delle Alpi. 

La collezione è composta da coltelli e utensili per il bricolage, lo sport, le attività all'aria aperta, il giardinaggio oltre a coltelli da cucina e da tavola…

OPINEL SAS è un'impresa familiare; il presidente François Opinel e il direttore generale Denis Opinel sono i pronipoti del fondatore. La gestione operativa è sotto la responsabilità di due vicedirettori generali che supervisionano i direttori Industria, Acquisti e Sviluppo, Marketing & Comunicazione, Export.

Lo stabilimento di Chambéry impiega 120 persone, 70 delle quali sono direttamente coinvolte nella produzione e tra il 2015 e il 2018 sono stati aggiunti altri 1500 mq, per monitorare lo sviluppo dell'attività.

  • Fatturato 2017: 24 milioni di euro, di cui il 45% proviene dall'export.
  • Organico complessivo: 120 persone di cui 70 in produzione.
  • Numero di coltelli prodotti all'anno = 5 milioni.

La protezione industriale è uno dei pilastri del successo e della continuità della società Opinel.

Nel 1909 Joseph Opinel ha depositato i marchi Opinel e La Main Couronnée. Da allora, la strategia per la protezione è stato accentuata dall'arrivo di Maurice Opinel alla guida dell'azienda. Maurice Opinel si è occupato di depositare sistematicamente marchi, modelli e brevetti in Francia e all'estero. Allo stesso tempo, la vigilanza dei partner dell'azienda (clienti, distributori, fornitori, consumatori, dogana, ecc.) contribuisce al rilevamento di copie e contraffazioni in tutto il mondo. Per far valere i propri diritti e vincere la causa, la società Opinel si avvale della presenza e consulenza di legali di proprietà industriale.Oggi l'investimento relativo alla proprietà industriale è strettamente connesso all'ambizione della società.

Il marchio denominativo, il disegno della mano coronata e la forma del coltello sono marchi registrati. È vietata qualsiasi modifica, di qualsiasi tipo, dei coltelli OPINEL, inclusi marchio, scultura o lavorazione. Tuttavia, l'incisione è tollerata solo sulla lama (in nessun caso sull'impugnatura) e solo per un nome, un cognome o una data. I coltelli incisi devono essere venduti unitariamente.

Dei casi recentemente denunciati e risolti positivamente per il marchio, 2 esempi in Europa:

Caso italiano: la dogana italiana ha intercettato un container contenente 2.652 coltelli tascabili sospetti, provenienti dalla Cina. I coltelli sono rimasti sigillati per due anni in attesa della decisione del tribunale. Con sentenza del 18 luglio 2013, il tribunale di Trieste dichiara che i prodotti sono effettivamente una contraffazione del marchio Opinel e ordina la distruzione di tutti i prodotti. L'importatore è stato condannato a una pena detentiva di 5 mesi e 10 giorni con condizionale e a un'ammenda di 18.000 €.

Caso Spagna: la società Opinel ha citato in giudizio, per contraffazione e concorrenza sleale, un commerciante francese e un suo fornitore spagnolo, per la commercializzazione di coltelli che imitano una gamma di coltelli Opinel. Con memorandum d'intesa, il commerciante e il suo fornitore si sono impegnati a cessare la produzione e la commercializzazione dei coltelli in questione e hanno corrisposto alla società Opinel la somma di 6.500 €, a titolo di danni e interessi, per 417 coltelli venduti in Francia. nel 2008 e nel 2012, nonché il rimborso delle spese di sequestro e di contraffazione.

 

 

 

Hello,
We think you are in North America.
Get the best experience and visit opinel-usa.com